La Renault ha chiuso l’anno corrente in perdita senza Ghosn

Renault
Renault

La Renault ha fatto tagliare il suo rating del credito da Moody’s Investors Service dopo che la casa automobilistica ha registrato la sua prima perdita annuale in un decennio e ha indicato che i margini operativi sono destinati a ridursi.

Moody’s ha abbassato il rating del debito a lungo termine della Renault di un passo a Ba1, un livello inferiore a investment grade.

La casa automobilistica è ancora classificata in alto secondo Standard & Poor’s.

La casa automobilistica, che soffre di un crollo delle vendite nei mercati chiave e di una performance pessima presso il partner Nissan, condurrà una revisione delle sue risorse cinesi ed esplorerà la chiusura degli impianti per frenare i costi.

La Renault e la Nissan hanno visto le loro operazioni deteriorarsi lo scorso anno mentre discutevano a proposito della loro alleanza.

Loading...

La partnership divenne sfilacciata dopo l’arresto di Carlos Ghosn, che guidò entrambe le società, per accuse di illeciti finanziari in Giappone.

Il caso ha preso un’altra svolta alla fine dell’anno scorso, quando Ghosn, che nega le accuse, è fuggito in Libano.

Alla conferenza stampa di venerdì, Delbos ha anche affermato che la società aveva circa 16 miliardi di euro (17,3 miliardi) di liquidità disponibile.

La decisione di Nissan di eliminare il dividendo di fine anno ha rappresentato un grande successo finanziario per la Renault, che detiene il 43 % della casa automobilistica giapponese.

La società francese ridurrà il proprio pagamento di oltre i due terzi a 1,10 euro per azione, ha detto venerdì.

La Renault ha in circolazione 6,4 miliardi di euro di obbligazioni, con 531 milioni di euro in scadenza a luglio.

Le sue note in scadenza nel giugno 2025 sono indicate a 99,9 centesimi sull’euro, in calo rispetto al massimo record di 103 centesimi di agosto, secondo i dati raccolti da Bloomberg.

Per il 2020, la Renault vede entrate annuali in linea con il 2019, lasciando da parte le oscillazioni valutarie e un margine operativo del gruppo compreso tra il 3% e il 4%.

Loading...

Dichiarazioni di Moody’s

“Sulla base delle indicazioni della società per il 2020 che prevedono un ulteriore declino del margine operativo del gruppo e la continua debolezza dell’ambiente di mercato, non prevediamo che la Renault sarà in grado di ripristinare livelli di margine operativo sani a medio termine”

“Siamo molto fiduciosi che non ci siano argomenti sulla disponibilità di cassa all’interno del gruppo”.

“È ampiamente sufficiente per far fronte al movimento nel capitale circolante, esigenze di restrizione, eccetera.”

  • Share on Tumblr

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading...