Come e quanto pagare gli influencer: la guida completa

Una guida rapida ai prezzi degli influencer che fanno marketing
Una guida rapida ai prezzi degli influencer che fanno marketing
Loading...

Ogni giorno, sempre più aziende utilizzano l’influencer marketing per costruire i propri marchi, promuovere i propri prodotti e interagire con il proprio pubblico.

Tuttavia, in quanto settore nuovo e in crescita, i prezzi associati alle campagne di compravendita marketing possono variare notevolmente.

Per le aziende che desiderano eseguire una campagna efficace, è importante capire in che modo le diverse opzioni di prezzo possono influire sul ritorno sull’investimento.

Nel seguente articolo, daremo uno sguardo a vari aspetti dei prezzi di marketing per aiutare i marchi a pianificare meglio le loro campagne e anticipare i costi

I 4 modi principali per pagare gli influencer:

1. Diretto – Alcuni influencer sono felici di negoziare direttamente con i marchi. Tuttavia sono spesso rappresentati da professionisti che gestiscono le loro relazioni commerciali.

2. Agenzia – Un’agenzia di compravendita marketing qualificata può lavorare con qualsiasi influencer, sia esso associato a un talent manager, una rete o una piattaforma. Inoltre, molte agenzie hanno relazioni esistenti e tariffe negoziate.

3. Reti multicanale – le reti multicanale (MCN) rappresentano un elenco di influencer selezionati disponibili per la collaborazione con i marchi. Le MCN funzionano solo all’interno della propria rete e possono richiedere commissioni per i media oltre alle commissioni per i servizi di intermediazione.

4. Piattaforma – Analogamente alle MCN, anche queste piattaforme sono limitate agli influencer registrati su un software specifico.

I 6 modi di pagamenti da sapere:

1. Pay per post – Uno dei modi più popolari per pagare le campagne di marketing è attraverso un modello pay per post (PPP).

Loading...

Gli accordi PPP consentono ai marchi di pagare agli influenzatori una commissione forfettaria per un singolo post o una serie di post.

2. Pay per campaign – Un altro modo di pagare per un marketing influencer è attraverso una tariffa fissa per la campagna.

Le agenzie in genere lavorano attraverso un modello di pagamento per campagna, mentre le MCN a volte adottano anche il metodo dei prezzi.

3. Pay-per-click – E’ un metodo di pagamenti diverso dai due precendenti e si basa sulle visualizzazione e viene combinato con un programma di marketing di affiliazione.

4. Pay-per-acquisition – Molto spesso indicato come costo per acquisizione (CPA), i marchi effettuano il pagamento quando gli sforzi di un influencer portano a un nuovo cliente, spesso attraverso un link di affiliazione.

5. Abbonamento – Spesso associati alle piattaforme di compravendita marketing , ai marchi vengono addebitate commissioni di abbonamento per l’accesso alle varie soluzioni.

6. Non monetario – Gli influencer vengono talvolta compensati con prodotti, servizi, viaggi o altre esperienze (ad es. Cene, eventi, ecc.). Questo metodo di pagamento è spesso limitato ai microinfluenzatori.

Prezzi di marketing per influencer: dalla piattaforma ai social media

Instagram, Facebook, YouTube e Snapchat sono tra alcuni dei social più popolari al mondo.

Loading...

All’interno di ciascuna piattaforma, tuttavia, gli influencer più popolari ed efficaci in genere addebiteranno una commissione più elevata per i loro servizi.

Instagram: costo per impressione (CPM), a seconda dell’impegno che può variare dai 5 ai 10 euro.

YouTube: CPM di 15-30 euro, a seconda delle visualizzazioni e del coinvolgimento medi.

Blog: I prezzi spesso dipendono dal PageRank, ma le stime vanno da 10-100 euro per 1.000 visitatori unici a 10 euro per 1.000 visualizzazioni al mese.

Snapchat: 30-50 euro per 1.000 visualizzazioni.

Facebook: 4-8 euro di CPM, a seconda dell’impegno.

Gli altri 7 principali fattori che influenzano il prezzo del contenuto di un influencer sponsorizzato ed importante

1. Formato: All’interno di ciascuna piattaforma, il formato del contenuto può influire sui costi. Su Facebook, ad esempio, i prezzi possono variare notevolmente tra post standard, video o promozione dal vivo.

2. Promozione incrociata: Gli influencer spesso condividono un post su più canali di social media ad un costo aggiuntivo.

3. Didascalia e descrizione: Menzionare un prodotto per nome, taggare un marchio e / o aggiungere un hashtag all’interno di didascalie o descrizioni video sono tutti fattori che possono influenzare i prezzi.

4. Tipo di campagna pubblicitaria: Oltre alla popolarità di un influencer, le esigenze creative e logistiche della campagna sono spesso proporzionali ai costi complessivi. Le produzioni video costano di più rispetto alle foto.

5. Industria: Esistono molti interessi online e ognuno avrà influencer, pubblico e concorrenza diversi che possono influire sui costi.

6. Esclusività: Se un marchio desidera lavorare esclusivamente con un influencer, dovrà fatturare un compenso per limitare altre potenziali opportunità di reddito.

7. Riutilizzo / Licenza: Se un marchio prevede di ripubblicare o possedere contenuti sponsorizzati creati da un influencer su altri canali o riutilizzarli per annunci display, pre-roll o forme di marketing tradizionali, potrebbero essere applicate tariffe di licenza.

Loading...
  • Share on Tumblr

Be the first to comment on "Come e quanto pagare gli influencer: la guida completa"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.