Il crossover elettrico MX-30 di Mazda debutta con un pacco batterie di dimensioni compatte

Mazda MX-30
Mazda-MX-30
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Mazda conta sul suo primo veicolo elettrico per il mercato di massa, il crossover compatto MX-30, per ridurre le emissioni alle case automobilistiche e di evitare o ridurre le multe UE nel 2020-21.

Innanzitutto, viene fornito con un pacco batteria relativamente piccolo da 35,5 chilowatt, che aiuta a contenere il peso complessivo a circa 1.700 kg.

Ciò ha un effetto positivo sulla dinamica di guida, ma allo stesso tempo limita la sua autonomia a circa 200 km, meno dei concorrenti diretti come Hyundai Kona.

Queste cifre sono approssimative, poiché Mazda spera di completare l’omologazione europea entro marzo e annunciare cifre ufficiali al debutto europeo della MX-30 al salone dell’auto di Ginevra. I prezzi dovrebbero iniziare a circa 35.000 euro.

Il modello MX-30 è un veicolo fondamentale per Mazda in Europa, poiché la casa automobilistica rischia di pagare multe se non riesce a raggiungere il suo obiettivo per la media della flotta dell’UE di 95 g / km di CO2, a partire dal 2020.

Dovremo vendere il maggior numero possibile di veicoli elettrici a batteria in modo da poter ridurre il nostro potenziale di fronte a una sanzione per la CO2“, ha dichiarato il presidente e CEO di Mazda Europe, Yasuhiro Aoyama.

Aoyama ha affermato che Mazda potrebbe subire sanzioni per le emissioni nel 2020 perché la società ha appena iniziato la transizione verso l’elettrificazione.

Parliamo della batteria della Mazda MX-30

Mazda afferma di aver adattato la MX-30 ai clienti urbani e suburbani che guidano in media da 40 km a 70 km al giorno, il che significa che avrebbero bisogno di una ricarica completa ogni due o tre giorni.

”Tuttavia, non ci sono piani per montare una batteria più grande, anche se la planimetria può ospitare celle aggiuntive”, ha affermato Christian Schultze, direttore e vicedirettore generale del Centro di ricerca e sviluppo di Mazda Europa.

Il pacco batterie MX-30s è costituito da 192 celle prismatiche agli ioni di litio fornite da Panasonic. Invece, per il 2021, Mazda ha in programma di aggiungere un piccolo motore rotativo a benzina come estensore di gamma.

Montato sul lato del motore elettrico, verrà utilizzato per ricaricare la batteria anziché alimentare direttamente le ruote.

Crossover più sportivo del modello CX-30

La MX-30 si basa sul crossover compatto CX-30, ma la sua parte posteriore affusolata trasmette una sportività che è destinata a rendere omaggio ai modelli MX di Mazda.

L’MX-30 ha anche una linea del tetto più elegante rispetto alla CX-30 e due piccole porte ad apertura anteriore per i passeggeri posteriori.

Un breve test ha dimostrato che Mazda ha dato la priorità a un approccio equilibrato. L’accelerazione è buona ma non così forte come alcuni altri veicoli elettrici. Il motore elettrico che alimenta le ruote anteriori eroga 105 chilowatt, equivalenti a 143 CV. La coppia massima è di 265 newton metri o 195 piedi libbre.


L’impostazione “a un pedale” modula la forza della frenata rigenerativa, ma non consente la brusca decelerazione di alcuni modelli elettrici. Le versioni di produzione avranno paddle sul volante per regolare le impostazioni di frenata.

Be the first to comment on "Il crossover elettrico MX-30 di Mazda debutta con un pacco batterie di dimensioni compatte"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading...