Matita d’Oro: premio a Marcello Gandini

Ti piace questo articolo? Condividilo!
Loading...

Il MAUTO – Museo Nazionale dell’Automobile di Torino ha consegnato a Marcello Gandini il Premio Matita d’Oro 2019 per aver impresso, con successo e riconoscimenti internazionali, una svolta significativa all’evoluzione del Transportation Design. Dalla sua matita sono uscite dream car come le Lamborghini Miura e Marzal, la Lancia Stratos e le Alfa Romeo Carabo e Montreal.

Creazioni inedite, progetti innovativi sia dal punto di vista dell’estetica che dell’ingegneria, icone di stile ambite dal jet set di tutto il mondo. Ha ritirato il premio la figlia, Marzia Gandini, causa indisposizione del Maestro.

Matita d’Oro e gli altri riconoscimenti

Oltre al Premio Matita d’Oro, il MAUTO ha conferito 4 nuovi premi. Alla memoria di Sergio Sartorelli (scomparso nel 2009) è stato assegnato quello per l’ingegneria. Ha lavorato in Ghia e Centro Stile Fiat, realizzando vetture di grande successo come la Fiat 1100, la Fiat Ritmo e la Fiat 126, la Karman Ghia Coupe 1500 e la Ford Taunus. 

Il premio fotografia spetta a Giorgio Bellia, onorando il design delle automobili anni ’60, ’70 e ’80, attraverso immagini inconsuete, vere e proprie opere d’arte. A lui è dedicata la mostra itinerante, visitabile al MAUTO dal 16 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020.

Sergio Pininfarina e Ludovico Campana si aggiudicano il riconoscimento Avv. Giovanni Agnelli. Giovani promesse del design per l’innovativo progetto TUC.technology. un connettore modulabile che incrementa l’intero sistema elettronico dei veicoli abilitandoli alla digitalizzazione e a un’elevata personalizzazione.

Infine, il titolo Carlo Biscaretti di Ruffia va a Mauro Forghieri per l’insuperabile creatività ingegneristica e gli straordinari successi su strada e su pista. Durante gli anni in cui è stato Direttore Tecnico della Scuderia Ferrari – dal 1962 al 1984, il Cavallino ha vinto 4 titoli Mondiali Piloti e 7 titoli Mondiali Costruttori di Formula 1 e innumerevoli altre competizioni Sport Prototipo in Italia e nel mondo, affermandone il mito. A guidare le straordinarie piloti indimenticabili come John Surtees, Niki Lauda, Clay Regazzoni, Gilles Villeneuve, René Arnoux e Jody Scheckter.

Loading...

Be the first to comment on "Matita d’Oro: premio a Marcello Gandini"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.