You are here
Home > Motori > Dacia: tutti i segreti di un successo commerciale

Dacia: tutti i segreti di un successo commerciale

Sin dal suo arrivo sul mercato Dacia si è rivelato un successo commerciale. Inutile nascondersi dietro paraventi particolari, l’azienda rumena del Gruppo Renault ha capito subito cosa serviva a questo mercato dell’automotive e, forse anche grazie alla crisi economica degli ultimi anni, ha ottenuto un boost sul mercato incredibile.

Dacia, tutti i numeri di un successo

Parlando esclusivamente del mercato europeo e del bacino del mediterraneo, si può notare come Dacia sia stata capace di raggiungere sul mercato qualcosa come 3,7 milioni di clienti. Più nel dettaglio, focalizzandoci sui dati di vendita in Italia, la crescita è costante, con oltre 238.692 veicoli venduti dal 2006, anno del suo esordio nel Bel Paese. Nel 2015, infine, Dacia ha registrato una quota di mercato record per l’Italia del 2,74%, pari a 46.828 volumi. Per un incremento del +17% dei volumi nel 2015 rispetto all’anno precedente, con una crescita maggiore di quella che è la media del mercato automotive.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I motivi del successo

I motivi del successo, dicevamo. Molteplici, ma sicuramente anche una buona comunicazione fatta in modo semplice, diretto, senza fronzoli o messaggi subliminali nascosti in chissà quale meandro; ma il cliente ultimo, si sa, è uno che s’informa e vuole scoprire il perché di questo e quello. E dunque ecco il motivo del successo Dacia: perché alle spalle c’è tutta la qualità delle auto Renault, dei motori sviluppati con l’Alleanza Nissan. E poi il prezzo unico, il più basso sul mercato sempre e comunque: merito del settore marketing, capace anche di creare una rete di venditori motivata. Perché tutti i concessionari Renault sono anche rivenditori Dacia.

Dacia Dokker
Dacia Dokker

I valori di Dacia

Senza dimenticare che l’azienda porta avanti dei valori ben precisi, cosa che ovviamente permette di avere chiari in mente gli obiettivi. Sembra una cosa stupida, ma non lo è: perché girovagare, navigare a vista, quando invece si può concretamente concentrare forze economiche e di persone per un chiaro fine? Ecco perché generosità, concretezza, autenticità e dinamismo sono i quattro pilastri sui quali si basa la filosofia Dacia. Ben inteso: non vogliamo dire che tutto questo sia chiaramente positivo, ma numeri alla mano non si può nemmeno dire il contrario. E’ un caso di specie da analizzare, da studiare e da vedere se migliorabile.

I clienti e l’Udinese

E non sarà un caso se la partnership tra Dacia e Udinese Calcio dura ormai da ben 7 anni e sia sfociata, in questa stagione, nella creazione della “Dacia Arena”, primo stadio in Italia sponsorizzato da un marchio automotive e modello, questo, sicuramente da perseguire in ambito sportivo. Due aziende che puntano molto sul fattore famiglia, unione, design ma anche prezzi contenuti: l’ideale per i nuclei familiari, che rappresentano l’85% dei clienti Dacia.

  • Share on Tumblr

Rispondi

Top